My default image

Viaggi, luoghi e libertà

Cosa è la libertà? È una domanda complicata alla quale molti risponderebbero che si è liberi quando si può fare ciò che si vuole. Sicuramente questo è vero ma credo anche che questo sia solo l’aspetto più superficiale.
Io non saprei dare una definizione completa della parola libertà, potrei darle un colore forse ma resterebbe comunque qualcosa di molto personale. Quello che posso dire con certezza è che la libertà più grande, almeno per me, è dire “Voglio partire” e dodici ore dopo ritrovarsi su un bus in direzione Monaco di Baviera.

monaco

Ci sono giornate in cui ti rendi conto che hai davvero bisogno di cambiare aria e di interrompere la quotidianità, e senti di doverlo fare per forza. Partire, in questi casi, è la più grande forma di amore verso se stessi.
E così ieri, dopo giorni di irrequietezza, sono uscita, ho comprato una guida e ho prenotato il mio viaggio. No aereo, no hotel, no valigia, no compagnia.
Pochi euro ma spesi bene. E adesso sono qua a scrivere dopo che in queste ore ho attraversato la Svizzera avendo la sensazione di essere dentro una cartolina, l’Austria (ma quanta gente c’era a fare il bagno al lago di Costanza) e avendo finalmente raggiunto la Germania.
Viaggiare in pullman può essere stancante ma quante cose puoi ammirare rispetto a quando sei in aereo? Comunque ho la fortuna di riuscire a dormire anche sui sassi, quindi se mi prende la stanchezza chiudo gli occhi e via.
In queste ore riflettevo anche su un'altra cosa, ovvero sul meteo. Tutti controllano come sarà il tempo durante i giorni della propria vacanza…e in realtà lo faccio anch’io. Però poi penso, Parigi era forse meno bella sotto la pioggia di agosto? Lisbona mi ha forse deluso durante le serate ventose? Non ho forse amato Rovaniemi a -25 gradi? Che importa dunque del clima esterno? L’atmosfera che conta è dentro di noi…è come stiamo noi che renderà un luogo più o meno bello.
Ecco, è il viaggio che mi rende libera, libera di scoprire, di conoscere, di appassionarmi, di divertirmi. Sei veramente libero quando, tornando a casa, capisci che il posto che hai appena lasciato ha tenuto con sé una parte del tuo cuore.