My default image

Sanremo Giovani, live dalla città dei fiori - parte III - conferenza stampa con gli 8 finalisti di #SG

Cala il sipario su questo primo esperimento di Sanremo Giovani e già si pensa a febbraio quando si accenderanno le luci sul palco dell’Ariston.
SG porta a casa un 11,9% di share, un risultato che Leone, direttore di Rai Uno, definisce comunque un successo nonché un seme di qualcosa che il prossimo anno potrebbe sicuramente avere più spazio. Nel corso della conferenza stampa del sabato mattina non sono mancate le anticipazioni sul festival di Sanremo 2016. Carlo Conti ha infatti confermato il ritorno in TV del Dopo festival e il cambiamento rispetto allo scorso anno durante la serata del venerdì. «A differenza della scorsa edizione», spiega, «il venerdì sera nessun big verrà eliminato. Gli ultimi 5 in classifica andranno al televoto, aperto fino al sabato, e uno verrà ripescato. A parte questa variazione, cito un mio programma e mi auguro che il festival del nuovo anno sia tale e quale a quello precedente, con gli stessi (o migliori!) risultati.»
Tornando al Sanremo Giovani, lo stesso Conti ci tiene a sottolineare come gli 8 finalisti siano uno spaccato non solo di varie realtà musicali e della nostra gioventù ma anche di un’Italia sempre più multietnica. Precisa inoltre che come primo elemento è stata valutata la loro musica e poi si sia approfondita la storia di ciascuno di loro.

Febbraio non è lontano ma le carte sono ancora tutte da scoprire. Nessuna anticipazione su chi accompagnerà il conduttore sul palco e su chi sarà alla guida del Dopo festival. Quello che è certo è che sarà un evento che si contestualizzerà al meglio nel momento storico che stiamo vivendo a livello mondiale ma che allo stesso tempo non perderà la sua identità.