My default image

Ispirazione e pensiero creativo: come arriva l'illuminazione?

L'idea per il post di oggi parte da questa notizia letta ieri sul sito di Radio 105:

"Chris Martin: «Il digiuno migliora la mia creatività»Il cantante inglese è costretto dai suoi compagni di band al digiuno per una volta a settimana per motivi artistici."

Ok...nessuno tocchi il frontman dei Coldplay ma se per essere creativi bastasse digiunare, probabilmente io sarei un genio incontrastato!!!
Comunque ognuno trova l'ispirazione in qualcosa di soggettivo, magari bizzarro, sicuramente personale.

Così ho pensato di creare una top five delle fonti di ispirazione più celebri nella storia.

5- LE DONNE: prevedibile, forse sì. Sicuramente però le donne sono state e sono tuttora alla base del sentimento creativo di molti uomini. Beatrice, Silvia e Laura per citarne tre celebri. Le icone femminili descritte come figure angeliche e irraggiungibili hanno invaso arte e letteratura...una marea di opere generate dalla frustrazione sentimentale.

dante

4-LE DIVINITÀ: nella sua etimologia la parola ispirazione si riferisce al "respirare su" ed è strettamente legata al soffio divino che illuminava le menti degli artisti. Nella cultura greca, era l'estasi a rendere un poeta ispirato. Solo in quel modo infatti veniva trasportato in un altrove collocabile a contatto con i pensieri della divinità.
E poi c'erano le Muse...ma loro sono ben note!

muse

3-IL GENIO: nessuna lampada da strofinare e nessun omino blu pronto a esaudire i nostri desideri. Nella cultura romantica l'ispirazione era vista come una voce interiore (addirittura un Dio!) che suggeriva le idee (per renderla spicciola, immaginiamocelo come un gobbo...anche qui frenate la fantasia, nessun campanaro chiuso a Nôtre Dame). Si tratta di un'entità misteriosa che portava a un risultato frutto di un dettato che arrivava da dentro...praticamente questi artisti sentivano le voci!

genio

2-IL SUBCONSCIO: dottor Freud, mi dica, perché sto scrivendo questo post? Ecco, lui mi risponderebbe che sicuramente non ho superato qualche trauma infantile o leggerebbe in queste parole qualche strana allusione sessuale (cosa che non è nelle mie più lontane intenzioni). Ispirazione uguale psiche, possibilmente contorta...con torta...mmm...fame...

freud

1-IL CONFLITTO: ammettiamolo, le situazioni di contrasto sono le più stimolanti! Fosse anche solo in una banale lite...quanti insulti creativi riusciamo a generare?? Jung parla di conflitto tra anima primitiva ed ego civilizzato, io banalizzo in incazzatura. L'artista che si sporca le mani, materiale, quasi preistorico...è nella natura più ancestrale che si trova l'ispirazione!

conflitto